Ciao, sono AGZ che scrive. 28 settembre 2013. Riporto le conclusioni di un tentativo, terminato con nulla di fatto, di provare a tirar su un antenna verticale per i 160 Mt con un pallone. Senza dubbio l'iniziativa avrebbe avuto grande visibiltà.

L'occasione sarebbe stata il JOTA-JOTI 2013. L'anno scorso abbiamo avuto un discreto successo con la partecipazione alla manifestazione. Per quest'anno mi ero allargato pensando ad usare i 160. Ma le cose si sono complicate: ancora ad oggi 28 settembre gli scout non hanno deciso la località dove svolgere lo JOTA. Nel frattempo però mi sono interessato presso le autorità su cosa comporta alzare un pallone frenato. Ho trovato comprensione da parte degli enti interpellati, pur individuando dei "paletti" necessari per che la cosa fosse svolta con serietà. riepilogando, in caso si voglia riprovare in futuro: 1-agire con buon anticipo di tempo. 2-fare un progetto dell'antenna da presentare all'amministrazione comunale. 3-avvisare l'autorità di P.S. perchè l'altezza (40..50 metri) richiede una serie di avvisi per la navigazione aerea. 4-attendere sempre che gli enti abbiano recepito ed eventualmente autorizzato.

Nel caso di oggi i tempi sono molto stretti tanto che ho deciso di soprassedere. inoltre bisogna anche fare il progetto e quindi provare se funziona per poi fare bella figura nella manifestazione. l'esperienza non è gratis.

Per i materiali ho visto che su internet si trovano a pochi € dei palloni sonda da circa 1.5/2 m. di diametro. Anche l'elio lo si trova in internet, costa caro ma è abbordabile, inoltre nella zona dell'empolese so che c'è un grossista.

il resto va costruito, base con il rullo, peso di ancoraggio etc. e poi provato, fatta la rete di adattamento ai 50 Ohm per il coassiale . tutte cose che richiedono tempo, e prove meglio se in campagna in zone senza gente intorno.

Poi c'è l'aspetto della sicurezza. Ovviamente nessuno la chiede ma ci vorrebbe un assicurazione, e lì sarei in difficoltà anche solo per "a chi" chiedere. Le cose sarebbero diverse se l'attività radio si svolgesse in locali chiusi e sicuri, ma in attività campale con ragazzi intorno, anche solo il pensiero che il filo dell'antenna piccolo 1 mm di diametro si rompa e venga giù per  40 metri e possa far male, fa riflettere su come organizzare la cosa in sicurezza. Quindi almeno per quest'anno soprassediamo: se gli scout faranno lo JOTA useremo antenne tradizionali, con le quali non ci sono problemi.

73 a tutti e grazie per l'attenzione. Alessandro, IZ5AGZ